Videosorveglianza nelle organizzazioni

il Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (EDPB) ha adottato il 29 gennaio 2020 la versione definitiva delle Linee Guida sui trattamenti di videosorveglianza che chiariscono in quali termini il Regolamento 2016/679 si applichi al trattamento dei dati personali quando si utilizzano dispositivi video e definisce principi, best practice per i soggetti che intendono installare telecamere e sistemi di videosorveglianza all’interno delle proprie strutture.

La videosorveglianza è un tema caldo e la sua applicazione spazia in molteplici scenari e contesti. In questo corso vediamo insieme in che modo le linee guida del Comitato dei Garanti europei impattano sulle imprese e le PA che installano sistemi di sorveglianza. L’analisi viene condotta sia da un punto di vista giuridico che tecnico-informatico.

Responsabili del Personale, Responsabili e addetti ICT, Ufficio Legale, Titolari e Responsabili del trattamento, Consulenti, Responsabili che operano in ambito del trattamento del dato in Azienda e nella Pubblica Amministrazione. Amministratori di sistema. Tutti coloro che hanno nominato un Responsabile Esterno al Trattamento, progettisti e installatori di impianti di videosorveglianza, addetti alla manutenzione delle telecamere

Dario Pulli (Avvocato): “Molto interessante e formativo. Relatori molto preparati e molto pratici”.

Dario Imperatore (Avvocato): “La mia conoscenza della materia (privacy) si è allargata rapidamente grazie ai corsi Iter. Mi ritengo soddisfatto della scelta fatta nel panorama dell’offerta formativa nazionale”.

Docente: Mauro Alovisio, Nicola Di Mare, Stefano Tresoldi

Programma – 2 moduli (17 aprile 2020, 9.30 – 13.30 e 29 aprile, 9.30 – 13.30)

  • Videosorveglianza fra Regolamento privacy europeo, Codice della privacy
  • Le linee guida dei Garante europei, quale è l’ impatto applicativo ? cosa cambia per le imprese e le pa? Quali sanzioni nel caso di mancato rispetto delle linee guida?
  • Gli impatti organizzativi delle nuove  linee guida: la granularità del  principio di finalità, minimizzazione e accountability: casi e best practice
  • Il principio di trasparenza e la nuova cartellonistica
  • La designazione del responsabile dell’impianto di videosorveglianza
  • Organigramma privacy e sistemi di videosorveglianza: i soggetti preposti alla Gestione e Manutenzione del Sistema di Videosorveglianza: gli autorizzati
  • La formazione in materia di videosorveglianza
  • L’esercizio dei diritti degli interessati. Errori da evitare
  • Il censimento  degli impianti di videosorveglianza
  • Come elaborare un regolamento interno in materia di videosorveglianza
  • Cosa resta del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 2010?
  • Le sanzioni dei Garanti europei
  • Le  ispezioni del Garante privacy italiano  in materia di videosorveglianza
  • La videosorveglianza  negli ambienti di lavoro: gli scenari applicativi dell’art. 4 dello statuto alla luce del jobs act, i rapporti con la direzione Territoriale del Ministero del lavoro.
  • Le novità della giurisprudenza in  materia di videosorveglianza
  • Impatti applicativi della  modulistica della direzione territoriale del lavoro
  • Analisi del rischio  negli impianti di videosorveglianza alla luce delle metodologie Enisa
  • Valutazione di impatto privacy
  • Esercitazione su registro dei trattamenti e DPIA  di un impianto di videosorveglianza
  • I soggetti coinvolti nella gestione delle immagini: il responsabile esterno al trattamento, gli amministratori  di sistema, i progettisti,  gli installatori, i manutentori
  • Le misure organizzative e tecniche a protezione delle immagini
  • I sistemi integrati di videosorveglianza
  • Esercitazione
  • I data breach in ambito di videosorveglianza
  • Gli audit in materia di videosorveglianza

Prezzo in streaming: 190€ + iva

Non puoi partecipare? Ti diamo la registrazione

Social

  • Facebook
  • Custom 1
  • Custom 2

Cerca

Disclaimer

Tutti i contenuti di questo sito sono protetti dalle vigenti norme nazionali ed internazionali in materia di tutela della Proprietà Intellettuale ed Industriale. Con la dizione "sito" ITER srl, P. I. 09306810962, intende fare riferimento ad ogni elemento tecnico, grafico ed informatico del sito, ivi compresi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i software che ne consentono l'operatività ed i relativi codici, i contenuti >> continua...

Dati societari

CODICE FISCALE/P.IVA: 09306810962
Cap. Soc.: € 10.000 i.v.
Start Up Innovativa - CCIAA: MI-2082738
PEC: iter@pec-legal.it
ITER è un brevetto per marchio d’impresa registrato nel 1989

Contatti

Via A. Sacchini, 20
20131 Milano (MI)
Phone: +39 02 099 98 91
Fax: +39 02 2953 2355


Email: iter@iter.it